Il rower, questo sconosciuto.

/ / Rowing
Il rower questo sconosciuto

In ogni Box ne troviamo almeno uno e lo usiamo quasi ogni giorno nei WOD o nei riscaldamenti ma solo pochi sanno utilizare questo strumento nel modo più appropriato e ne conoscono i segreti mentre per gli altri il rower è uno sconosciuto.

Si chiama remoergometro

Il termine Rower, ampiamente usato nel CrossFit indica in realtà il vogatore ed è la traduzione dall’italiano “vogatore”. In pratica in Italia, dove appunto viene definito vogatore, si è tradotto questa parola usando il corrispondente inglese. Sbagliando perchè in realtà il vogatore è colui che voga, cioè l’atleta e non lo strumento. Infatti in Inglese si parla di Rowing Machine, ovvero macchina per vogare, che nell’ambiente del canottaggio diventa Erg, abbreviazione di Ergometro. In Italiano, la definizione corretta è Remo Ergometro. Se volete lo potere anche scrivere tutto attaccato.

Quante cose non vi hanno detto del remoergometro?

Quando arrivate la Box e magari fate il vostro On-Ramp, qualcuno vi mette sul remoergometro e vi spiega sommariamente la tecnica di voga. Ma dato che i vostri coach non hanno probabilmente mai fatto canottaggio, ne tanto meno hanno ricevuto una formazione specifica, se non in casi molto rari, finisce che le informazioni che ricevete sono inesatte, incomplete e di poco aiuto.

Ad esempio sapete qual’è la posizine esatta del puntapiedi? Oppure come posizionare il damper correttamente in modo da essere sicuri di lavorare sempre con lo stesso carico pur cambiando macchina? E la respirazione? Sapevate che cambia a seconda del tipo di WOD? E il PM; cioè il Program Monitor, avete mai provato ad usare qualche altra schermata che non siano le calorie? Ad esempio fare un WOD usando la potenza o la curva di forza? E vi hanno spiegato come essere più efficienti ad un basso nmero di colpi? E la tecnica di voga con le varei posizioni? E ancora come correggere gli errori tipici di molte persone visto che il movimento, si per se è assolutamente controintuitivo? E sapevate che potete programmare i WOD sul PM in modo da non dover stare li a fare inutili conti?

Se nessuno vi ha spiegato queste cose, allora state usando il remoergometro a caso. E’ come se faceste squat senza sapere quanto avete caricato sul bilanciere. E si capisce perchè anche la maggior parte dei Competitor vive questo strumento come una tortura invece che l’unico momento di riposo durante un WOD. Si va bene, anche la tecnica in generale fa un po’ schifo, ma non volgio infierire più di tanto, dai.

Cosa potete fare?

Di sicuro evitate di guardare certi tutorial su Youtube a meno che non vogliate imparare tutto quello che non dovete fare. Cioè li guardate, iparate quello che vi spiegano e poi fate esattamente il contrario. Sul serio, ce ne sono alcni veramente raccapriccianti, specialmente di coach Italiani di CrossFit. D’altro canto se cercate tutorial di canottaggio, probabilmente imparerete come getirvi in acqua ma non certo sul remo ergometro che seppur simile i molti aspeti, ha le sue belle diversità anche nella tecnica. Non c’è l’acqua ad incasinare tutto.

Per fortuna quest’estate avete la possibilità di partecipare ad un o degli Workshop di Rowingmasters in giro per i Box Italiani. E li potrete davvero imparare tutto quello che c’è da sapere sul remoergometro oltre ad essere filmati e corretti da veri coach di canottaggio. Mica male vero? Per sapere le date vi consiglio di seguire la pagina Facebook di Rowingmasters oppure chiedere al vostro Box di ospitgare uno degli workshop del Summer Tour Italiano 2021.

Il rout iniierà il 12 giugno a CrossFit Peschiera Borromeo, alle porte di Milano ed altre date sono in via di definizione un po’ in tutte le regioni. Compresa la Sardegna dove il tuor arriverà il 10 Luglio a CrossFit S’accabadora.

Per i Competitor ed i Coach ci sono invece in programma dei Camp di due giorni sul Lago di Varese, ai Canottieri Gavirate, che copriranno anche aspetti più agonistici e li aiuteranno ad insegnare al meglio l’uso del remo ergometro nei WOD, a programmarlo dentro ai WOD. I Camp coprono anche aspetti più tecnici e per un’esperienza formativa davvero completa, includono anche l’uso della vasca di voga e di imparcazioni da gara sul campo gara olimpionico del lago.

Insomma ce n’è per tutti. Cosa aspettate?