Box Owner quanto è un giusto guadagno?

/ / Il business del fitness
boy Owner quanto è un giusto guadagno?

Box Owner, vi siete mai chiesti quanto è un giusto guadagno? No, non sto parlando dello stipendio per fare 8 ore al giorno, sei giorni la settimana di classi e passare le rimanenti a svolgere i compiti più disparati dentro al Box, incluse le pulizie, la reception, l’addetto alle vendite, il manutentore e chi più ne ha, più ne metta. Sto parlando di come capire quanto valore il vostro Box o palestra, stia creando realmente.

A prescindere dalla forma giuridica del vostro Box, ma anche palestra o centro sportivo e a prescindere dall’oggetto sociale, lo scopo dovrebbe essere quello di creare valore attraverso l’erogazione dei servizi alle persone. Se alla fine di un dato periodo di tempo ci sono soldi che “avanzano” si è creato valore, altrimenti no. Poi uno se proprio gli fanno schifo e si sente sporco li può dare in beneficenza.

Ora, lo “stipendio” che vi riconoscete ogni mese, non fa parte della creazione di valore, ma è un semplice costo fisso, imprescindibile. La gente lavora e viene pagata, voi compresi. Il frutto del lavoro di tutti quelli che operano nella vostra organizzazione è ciò che crea il valore o come dicono quelli bravi “il vostro asset”. 

Il che vuol dire che occorrono entrate sufficienti sia per pagare queste persone e gli altri costi, sia per creare un utile, cioè denaro in più. In altre parole il costo di chi lavora deve essere ampiamente ripagato dai ricavi. 

Lo so che la sto facendo semplice ma è per far capire anche a Gino che fino a prima del suo L1 e conseguente affiliazione, colava ghisa negli stampi dei tombini in fonderia.

Come faccio a sapere se sto guadagando il giusto?

Qualcuno potrebbe pensare che basti basarsi sul fatturato. Che poi fa ridere parlare di fatturato quando si tratta di ASD ma diciamo che in questo contesto va bene così. Tipo “Eh quest’anno ho fatturato trecentomila euro”. Buon per te, ma quanti ne hai spesi? Potrebbe allora essere più interessante valutare gli utili, anzi il risultato operativo, come dicono quelli bravi, ovvero la differenza tra tutti i costi e gli incassi. Se tale risultato è positivo si è creato valore, se è negativo invece no. Perchè se alla fine scopriamo che sei sotto di ventimila, non hai creato valore ma un debito.

Ponendo che il risultato operativo sia positivo, non è detto che sia sufficiente o equo. Ci sono vari parametri utilizzati per stabilirlo, chiamati indici di bilancio e sono ROS, ROI, ROE, ROA per citarne alcuni, i quali hanno dei benchmark per ogni settore, ivi compreso quello dei servizi alla persona e/o healthcare. Il mio preferito si chiama IRR ed è tipicamente utilizzato dagli investitori professionali per stimare potenziale di un investimento. 

Solitamente al di sotto di una certa soglia non c’è proprio investimento perché non ne vale la pena. Il che equivale a dire che ci metto dei soldi se valuto che tu sia in grado di farmene guadagnare un tot di più. Parlo di capitale di rischio, non di credito o altre forme di finanziamento a pagamento. Ciò nonostante l’indice IRR è un gran bel indicatore anche per realtà già operative.

Provate a chiedere al vostro commercialista di calcolare alcuni di questi parametri, sul vostro ultimo bilancio, cosa che peraltro dovreste fare periodicamente voi stessi per capire a che punto siete rispetto al budget e poi fate una ricerca su Internet di quali sono i benchmark considerati accettabili. Se le vostre percentuali sono al di sotto della media di settore, vuol dire che state creando poco valore e dovreste rivedere l’intera vostra organizzazione e le modalità di erogazione del vostro servizio. Se sono al di sopra, chiamatemi che troviamo subito degli investitori.

Ma serve davvero sapere tute queste cose?

“Ma a me che faccio le classi, che me frega di sapere queste cose?” Te li vuoi mettere da parte due soldini per non dover campare solo con la pensione? Ti vuoi gratificare per tutto il tempo che hai speso e le difficoltà che hai affrontato? E quando non ce la farai più e vorrai cedere il tuo Box, dovrai pur dargli un valore no?

Questo per dire che parlare solo di fatturato non ha senso e che con la sola passione, non si va da nessuna parte.