Quanti lead hai acquisito oggi?

novembre 17, 2017

Molti Box Owner lamentano il fatto di non avere sufficienti membri nella loro community ma una bella struttura o una semplice pagina Facebook non bastano per riempire un Box.

Partiamo dal presupposto che un Box è di fatto un'azienda a prescindere dalla sua ragione sociale e come tale va strutturato ed organizzato. Per Box intendo quindi non solo l'area in cui ci si allena ma anche tutta l'organizzazione che gli sta intorno dato che il Box, di per sè, è l'equivalente di una "fabbrica" per una azienda artigianale o industriale; è un luogo in cui si producono ed erogano servizi. Ciò non esenta quindi gli Owner ad organizzarsi con processsi aziendali e risorse umane idonee esattamente come qualunque altra impresa.

Un Box vende servizi, nello specifico allenamento fisico alle persone basato su uno particolare metodo, il CrossFit appunto, ma non vende CrossFit, che è invece ciò che tanto bene riesce a fare CrossFit Inc. CrossFit è una metodologia di allenamento con un suo marchio di commercio ben pubblicizzato, il tuo Box invece, pur utilizzando il marchio CrossFit in licenza, vende servizi, tant`è che oltre a CrossFit molti Box tengono anche classi di Sollevamento Pesi, Ginnastica, Yoga e chi più ne ha più ne metta.

Comprendere esattamente e definire in parole semplici la propria missione aziendale è il primo passo per sviluppare una strategia efficace di marketing e comunicazione capace di attrarre lead in modo costante.

Questa premessa è molto importante perchè ci permette di definire la cosiddetta "mission aziendale", ovvero rispondere alla domanda: "Cosa fa il mio Box?". Rispondere a questa domanda in modo corretto permetterà di impostare la comunicazione ed il marketing nella giusta direzione perchè se io sono convinto di vendere "il CrossFit" in realtà, invece di beneficiare del marketing che CrossFit Inc. fa sul suo marchio, diventerò probabilmente uno dei suoi veicoli per aumentare la notorietà di questo marchio senza trarne dei reali benefici. Lo, so, come concetto può sembrare un po' strano ma è fondamentale per sviluppare una strategia efficace.

Capito che nel mio Box io vendo servizi, attraverso un abbonamento che permette al cliente di fruirne, il passo successivo è far conoscere questo fatto alle persone che, auspicabilmente, dovrebbero diventare miei clienti. In altre parole dovrò sviluppare una campagna di marketing per creare i cosiddetti "leads". Cosa? Chi?. Si definiscono leads, o prospects, quei contatti che si sono dimostrati interessati a quello che uno vende e che potenzialmente si convertiranno in "clienti". Tanto per essere chiari, un lead è una persona che chiama il Box per chiedere informazioni o una che ci viene di persona. Un lead è anche uno che ti manda una E-Mail sempre per avere info o una persona che hai incontrato al bar nella quale hai suscitato l'interesse per quello che vendi in modo casuale.

La condizione fondamentale affinchè una persona diventi un lead è che sia in grado di comunicare con te, ancora prima che tu inizi a cercarla. Del resto è ovvio che se la signora Pina vuole nformazioni sul tuo Box ma non ha un numero di telefono o una E-Mail o nessun altro modo per mettersi in contatto con te o non conosce il tuo indirizzo oppure lo conosce ma quando si presenta al Box lo fa nell'orario sbagliato, non diventerà mai ne un lead ne un cliente.

Prima quindi di pensare a come far sapere alla gente che esisti, devi pensare a come farti contattare. Maggiori saranno i canali che usi e maggiori saranno le possibilità di contatto. Facebbok? Certo. Un sito web? Anche Altri profili social? Sicuramente ma in ognuno di questi mezzi dovrai sempre fare in modo che le persone possano mettersi in contatto con te. Ho visto alcuni siti web, così come profili social, che non hanno ne un numero di telefono, ne una E_Mail ne l'indirizzo del Box o gli orari di apertura; e la solita signora Pina come fa a chiederti informazioni?"

Prima quindi di pensare a come far sapere alla gente che esisti, devi pensare a come farti contattare. Maggiori saranno i canali che usi e maggiori saranno le possibilità di contatto.

Adesso mi dirai: "Eh ma io tutte queste cose le ho fatte, ho 50 visitatori al giorno solo sul sito web e tantissimi like". Bene, ottimo, ma avere tanti like sui social è come essere ricchi con i soldi del monopoli. Non ricordo più che ha detto questa frase, ma aveva ragione. Cioè se tutta questa gente non si mette in contatto con te, supponendo che sia interessata a quello che vendi, lo dovrai fare tu. "Adesso mi dirai:"Eh ma io mica ho tutti i loro contatti". Bene, quindi cosa te ne fai di 5000 followers o di milelmila visitatori sul tuo sito? Ah, e quel ragazzo atletico che è venuto di persona al box e ha detto che ci pensa? Mandargli una E-Mail o fargli una telefonanta? Ah certo, non hai preso i suoi contatti.

Penso che il concetto sia chiaro; mettesi in condizione di comunicare con i potenziali clienti e poi, ovviamente, farlo. Questa visione "cliente centrica",fa parte di una metodologia chiamati "CRM - Customer Relationship Mnagament" ovvero gestione delle relazioni con i clienti. SI tratta di una serie di processi che servono per portare un lead a diventare un cliente e che, generalmente, si basano su dei software specifici che permettono di tenere traccia di tutte questi contatti.

Per oggi mi fermo qui, ho già dato troppe informazioni per un post solo ma ti lascio un compito. Se pensi che la tua comunicazione ed il tuo metodo per creare dei lead sia quello online, verifica quali possibilità ha realmente la gente di comunicare con te, poi vai su Google e cerca CRM.

Commenti

Commenti