Project Alain Riccaldi

agosto 23, 2017

Più che di un atleta, questa volta parliamo di uno che gli atleti li prepara e che con il suo Know-How ci ha fatto un libro molto richiesto: Alain Riccaldi

ROLLO: Per prima cosa grazie per avermi mandato il libro a cui ho dato un'occhiata e ti chiedo: "ma se io sono uno che si allena da solo, d quel libro li, che insegnamento posso trarre dopo che l'ho letto tutto?"

ALAIN: Diciamo che più che letto il libro va studiato. Quello che ti da il libro è la capacità di apprendere come strutturare una progtammazione per uno sport ibrido e di resistenza multimodale come ad aesempio il crossfit".In pratica come combinare l'allenamento di più abilit fisiche tra di loro in maniera simultanea ed allo stesso tempo efficace

La chiave di lettura di tutto il testo è proprio quella, cioè capire ad esempio come allenare la forza in concomitanza alla capacità aerobica che a livello energetico sono due abilità tra loro opposte. Dal libro trai quindi principi e concetti di programmazione per allenare più abilità fisiche allo stesso tempo .

Dal libro principi e concetti di programmazione per allenare più abilità fisiche allo stesso tempo.

ROLLO:E se ho capito non si parla di teoria ma di pura esperienza sul campo, visto che anche tu prepari degli atleti personalmente

ALAIN: Si si certo, assolutamente. Considera che un tipo di programmazione simile si fa anche negli sport da combattimento che sono anche essi ibridi ed utilizzano piu abilità fisiche. Il mio background è quello degli sport di combattimento di tipo olimpico per cui la mia carriera di preparatore atletico arriva da li. Poi non ho fatto altro che traslare concetti e principi da quel mondo alla preparazione di atleti del CrossFit.

Le due discipline sono molto simili nel senso che entrambi i tipi di atleti necessitano sia di potenza, esplosività e forza, sia di abilità di tipo metabolico.

ROLLO: Quindi ti sei trovato subito bene nel programmare allenamenti per i CrossFittrer

ALAIN: Si si, poi mi sono appassionato alla disciplina ed alla fine mi sono dedicato quasi interamente a quello.E il libro praticamente ripropone quella che è la mia esperienza, arricchita anno dopo anno, dalle ultime tendenza, soprattutto americane per quel che riguarda la preparazione. E diciamo che in USA e Nord Europa sono un passo avanti agli altri per questo tipo di cose.

ROLLO: Domanda provocatoria: non credi che il fatto di mettere a disposizione questo know-how a chiunque possa alla lunga danneggiarti professionalmente? Cioè domani un signor nessuno che ha fatto tesoro dei tuoi insegnamenti potrebbe improvvisarsi programmatore/allenatore e erodere un po' del tuo mercato.

ALAIN: Beh allora, per prima cosa direi che il mestiere un po' si ruba. Anche io non è che ho iniziato la mia carriera già imparato, quindi credo che sia normale che possa succedere che qualcuno aggiunga quello che c'è nel libro al proprio bagaglio di nozioni e lo utilizzi in qualche modo. Comunque quello che fa la differenza sono i risultati degli atleti per cui se ci sono risultati grazie anche al libro, direi che ha fatto la cosa giusta. Poi la torta del CrossFit in italia è abbastanza grande per cui chi lavora meglio si prende le fette più grosse per cui direi che alla fine c'è spazio per tutti, incluso il fatto di far circolare conoscenza in formato open source.

A questo punto allora non resta che fare tesoro del libro e metterlo in pratica.

Commenti

Commenti