parallax background

Manila Pennacchio: dal palco al rig

agosto 4, 2017

E' proprio vero che nella vita non si mai dove si va a finire. Prendi Manila Pennacchio, giunta a Parma per studiare canto si ritrova a partecipare ai Meridian Regionals. ma andiamo per ordine...

ROLLO: Allora Manila, come sei arrivata a fare la competitor visto che in pratica tu ormai fai quello come lavoro.
MANILA: Ah cominciamo subito con le belle domande. A dire il vero non lo so nemmeno io. Ci sono arrivata per caso, sono entrata a Parma ed ho fatto la prima volta una prova, mi ricordo ancora con Marco Ferrari ed erano tipo 7 minuti AMRAP di wall ball e pushup, ma ti dico, bruttissimo. Come prima prova 7 minuti così; pesantissimo. Poi figurati che io non avevo mai fatto sport ad alta intensità quindi immagina, sai quando senti proprio il sangue in bocca, che poi era una stupidaggine di METCON giusto per far capire come ci si allena. Ecco io morta.

„Mi ricordo che c'erano dei ragazzi che facevano C&J pesante e io ho subito pensato che lo dovevo fare.”

ROLLO: Beh però ti è piaciuto perchè vedo che hai continuato.
MANILA: Più che altro tutto questo accadeva durante una classe per cui io ho visto quello che facevano gli altri e ho detto: "Eh, io voglio fare quello". Mi ricordo che c'erano dei ragazzi che facevano C&J pesante e io ho subito pensato che lo dovevo fare pure io. Quindi il giorno dopo ero già bella che iscritta al Box e da li è partito tutto

ROLLO: Ma tu eri arrivata a Parma per tutt'altra cosa. Cioè tu cantavi, ho visto dei tuoi video di un musical ed eri pure brava.
MANILA: Si si, è stato strano, Io ho fatto l'accademia di Musical qui a parma ed è per questo che mi sono trasferita qui con due o tre amiche ed abbiamo tentato di accedere all'accademia, cosa non facile perchè l'accesso era solo dopo aver fatto una audizione. Comunque mi hanno presa per cui mi sono trasferita a parma, ho studiato tre anni ed ho iniziato a fare degli spettacoli con la compagnia dell'accademia. Dopo mi son fermate perchè, va beh, ho trovato l'amore, poi la convivenza poi è nata la bimba e di andare i tour non se parlava. E quindi ho lasciato quel mondo.

ROLLO: E hai cambiato drasticamente, dal palco al rig fino a che a Giugno mi arrivi ai Meridian Regional.
MANILA. Eh si mio caro. Ma sai che io mi sono messa a fare CrossFit perchè quando ho avuto mia figlia sono ingrassata di 20 kg. E quindi ho pensato che forse andare in palestra non sarebbe stato male e siccome CrossFit Parma sta dentro ad una palestra che avevo iniziato a frequentare ma mi annoiava , sono passata dalla palestra al Box per merito di una mia amica che mi ha trascinato a vedere com'era questo CrossFit.

Dopo le prime due settimane di Open mi ritrovo quindicesima overall. Non ci credevo ed ho pensato che forse se fossi rimasta concentrata, forse molto forse, poteva essere l'anno buono.

ROLLO: E invece questa esperienza di Madrid? Cioè intanto te l'aspettavi? si?
MANILA: No no no. Assolutamente no, mai. Cioè io come tutti gli anni ho iniziato gli open perchè comunque lo fai anche per confrontarti un po' con gli altri. Per cui anche quest'anno sono partita con l'idea di farli, dare il meglio e vedere come andava. Insomma come sempre una prova per capire a che punto si è ma, figurati, trenta in Europa è una cosa praticamente impossibile. Insomma sai quelle cose che te le sogni.

ROLLO: E poi sei arrivata ai regionals. E quando eri li si vedeva che eri un pochino in ansia.
MANILA: Allora partiamo dall'inizio. Allora io son partita che, sai no che io ora seguo la dieta di Giacomo, ecco dico a Gaicomo, giuarda che gli Open sono dei gran metabolici per cui devo assolutamente calare di peso. Allora io mi sono messa a dieta e diciamo che il mio BW oscilla sui 70Kg per cui mi sono messa di impegno pensando al fatto che ci sarebbero stati dei WOD metabolici e di ginnastica a non tanto sulla forza. E sono arrivata a 68Kg. Quindi io sono partita da 68Kg la prima settimana degli Open e la seconda settimana sono andata a bomba perchè ero comunque più leggera quindi nessun problema co BMU, Burpees ecc. Man mano che le settimane passavano, sono tornata a recuperare tutto il peso perso e sono tornata a 71Kg.

ROLLO: Hai mangiato. Dillo tanto lo so che sei una buona forchetta
MANILA: Si si, ti dico, usciva il workout il venerdi, il sabato facevo la prima prova e dallo stress il sabato sera andavo a mangiavo. Anche se non sgarravo tipo con dolci o roba del genere, ma mangiavo di più. Poi il lunedi rifacevo il Workout, perchè li ho sempre fatti due volte e il lunedi sera lo sgarro totale. E tu sai cosa voglio dire

ROLLO: Si va bene ma a quel punto ti eri anche qualificata ai Regionals
MANILA: Eh si, nell'attesa ero stressatissima fino a che sono usciti i WOD dei Regionals e io volevo morire. No anzi un po' piangere e un po' morire. Rollo, tu non puoi capire, non c'era un bilanciere. Cioè se c'è qualcosa in cui io cono forte è con i bilancieri. On non ce n'era uno. C'erano 21-15-9 Mu agli anelli, c'erano strict HSPU con la vest. Eh no, no. Io già faccio fatica senza vest. Insomma per farla breve ad un certo punto ho pensato di ritirarmi perchè avevo un po' paura di andarci e di non saper fare le cose. E niente, non ci volevo andare.

ROLLO: Ma poi ci sei andata
MANILA: Beh si, ma ho dovuto lavorare tantissimo per pensare di fare tutto. Che poi non ero proprio al massimo ma comunque non ho mollato. E' stata dura. Si.

ROLLO: Calcola che però l'anno prossimo sarai certamente più preparata ad una situazione del genere e poi penso che anche l'esperienza dei Regionals in se ti sia molto servita. E comunque la prossima volta avrai meno ansia anche se ad un certo punto con Occhino scherzando mentre ti guardavamo gareggiare, ci siamo detti che in realtà eri tu stessa a crearti ansia in modo da poter giustificare di essere ansiosa. Manila ansiogena.

MANILA. Si, si esatto. proprio così. Ma sai cosa? era il primo anno, l'unica donna italiana perchè non c'era nemmeno Martina, quindi sapevo che tutti gli occhi erano puntati su di me. Poi i WOD non erano i miei, io sono già ansiosa di mio...Oh Rollo, io quasi non ci volevo entrare in campo gara. Sembrava che mi dovessero portare al patibolo.

„Ti giuro, un batticuore unico dalla mattina alla sera. Faticavo persino a dormire. Però esperienza incredibile.”

ROLLO: spero che adesso ti sia ripresa un po'. Tra l'altro ho notato che fai molte meno gare rispetto a prima
MANILA: Ma ti dirò che sto facendo meno gare perchè già sono proiettata al 2018 e devo progammare bene i prossimi Open. Il prossimo anno volgio essere prontissima ed al meglio., Quindi con le gare mi sto dando una calmata nel senso che scelgo più oculatamente solo quelle che vale la pena di fare, diciamo quelle più importanti o meglio quelle con gli atleti più forti per potermi confrontare e correggere il tiro.

ROLLO: Ti terrò d'occhio. Un'utlima cosa riguarda il tuo box. ne parlanno un anno fa e finalmente pare che sia pronto
Si finalmente dopo tutte le lungaggini burocratiche siamo pronti per aprire CrossFit Carpi ed anche questo è un sogno che si avvera.

Questa è Manila pennacchio. Sincera, spigliata, verace e sicuramente una che farà ancora parlare molto di se. Io e con me spero anche voi, mi auguri di rivederla presto in gara. Un po' meno al ristorante.

Commenti

Commenti