Il dejavu di games e critiche

agosto 3, 2017

Sarebbe stato tanto bello sedersi davanti allo schermo e godersi in santa pace i games ed invece no, c'è sempre qualcuno che deve fare polemica.

Li ho letti e li ho sentiti quelli che si lamentano delle scelte di Dave Castro per i WOD della finale di Madison che prenderà il via oggi pomeriggio. "Troppo metcon" "devono vendere le bici" "potevano fare la corsa con i sacchi gia che c'erano" "se fanno una fusione con la Spartan race siamo a posto" "Ma il bilanciere quando lo usano"?

Questi sono i commenti che girano sui social network in queste ore. Ovviamente arrivano quasi tutti da gente che ben poco ha a che fare con 'evento del Winsconsin ma che molto più credibilmente starà a casa a vederselo sul suo smartphone. Lamentandosi ovviamente.

Sicuramente Dave castro ha fatto quello che doveva fare e siccome il CrossFit sono praticamente lui e Mr. Glassman, se ha preso queste decisioni è perchè avrà avuto le sue buone ragioni. Forse a sbagliare sono quelli che ci avrebbero visto una gara di Weightlifting a questi games, quelli che non escono mai a correre più di 400m, quelli che stanno al nuoto come un gatto alla vasca da bagno e quelli che, presi dallo sport della "chiacchiera da bar" entrano nel trip "se fossi stato io" ed in generale tutti quelli che hanno qualcosa da obiettare.

Personalmente sono rimasto colpito dal punto di vista di Matt Bergeron il quale per essere un "pesista puro" dice delle cose che da uno come lui non ci si aspetterebbero ma che a mio avviso riassumono lo spirito dei Games

Però non mi pare che il processo di creazione ed organizzazione dei games sia un processo democratico dove si decide a votazione. Mi sembra che ci sia qualcuno che decide e qualcun altro che decide di accettare quello che viene. Ed infatti vedendo quello che succede a Madison in queste ore pare proprio che gli atleti si stiano divertendo a provare i vari percorsi dei WOD e persino a postare facce divertite e soddisfatte.

Che le scelte di Castro siano giuste o sbagliate poco importa, quello che importa è che lo spettacolo sarà entusiasmante e motivante.

Non so voi ma io ho già preparato la bandiera Svizzera per fare il tifo per Lukas Esslinger ed una Italiana per tifare Silvino, Novelli e Luzi, vedere cosa sapranno fare e godermi lo spettacolo di tutti questi atleti che con fatica, sudore e determinazione sono arrivati a Madison e che se anche dovessero affrontare una maratona, lo farebbero con il sorriso sul volto, lasciando polemiche e speculazioni a casa.

Per i meno informati i Games si possono seguire partendo dall'apposita APP per Android o per Apple

Sul web la diretta inizia dalla pagina dei Games e sul canale CrossFit di Youtube. E se avete il satellite e vedete i canali USA, CBS Sport garantirà la copertura di tutti gli eventi.

Commenti

Commenti